Portoferraio
Capoliveri
Marciana
Campo nell'Elba
Porto Azzurro
Rio nell'Elba
Rio Marina
Marciana Marina

Cronaca Elba

Cronaca portoferraiese: In centro 2 semafori "sgangherati"

Per gli infiniti lavori in corso e le ovvie chiusure delle strade, tra Calata Buccari e via dell’Amore, sono stati posizionati due semafori. Semafori sgangherati e riparati alla meglio, che funzionano male quando vanno bene e non funzionano affatto quando va così e così, insomma un vero schifo.
Noi Cittadini dobbiamo solo subire, infatti anche in questo caso i disagi sono tanti. Ingorghi, difficoltà di reciproca comprensione tra automobilisti, biciclette che arrivano sparate e automaticamente blocchi l’auto etcc., una vera umiliazione verso i Cittadini che purtroppo ahimè continua da troppo tempo. Questi semafori sgangherati e quindi impresentabili, sono sprovvisti di un numero telefonico per eventuali problemi e vengono perfino diciamo attivati come abbiamo il dispiacere di vedere, anche su strade Provinciali. Anche in questo caso, esiste la figura di un responsabile addetto ai controlli e alla sicurezza, ma come di consuetudine truffaldina, non si vede mai. Inoltre e bene ricordare a Lor Signori, che in un lavoro per un importo totale di oltre otto milioni di Euro, abbiate almeno la dignità di presentarvi in maniera degna e professionale e con attrezzature di prima qualità. Mi auguro che domani ci sia ( scelta consigliata ) un “ NUOVO “ semaforo.
Giancarlo Amore

L'immagine può contenere: notte e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto

Cronaca: notizie dalla Guardia Costiera

Direzione Marittima/Capitaneria di porto Livorno

OPERAZIONE "GROSS CHECK"



TITOLO: Guardia costiera - Operazione “CROSS CHECK”: sequestri e sanzioni in tutta la Toscana
230 controlli, 80 illeciti, oltre 1.000 Kg di prodotti ittici e 8 attrezzi da pesca sottoposti a sequestro. Sono i risultati di un’operazione a tutto campo, terra e mare, eseguita dalla Guardia costiera sul territorio regionale. 82.000 euro il totale delle sanzioni inflitte ai trasgressori delle norme sull’esercizio della pesca e sulla commercializzazione dei prodotti. Numeri che testimoniano l’impegno nell’attività ispettiva condotta sulla filiera della pesca e intensificatasi negli ultimi giorni sotto il coordinamento della Direzione marittima-Guardia costiera della Toscana. Attività denominata “Cross check”, ovverossia “controlli incrociati”. Un termine che caratterizza il metodo di lavoro seguito nell’ambito dei controlli dagli ispettori della Guardia costiera, che prevede la verifica sui sistemi informatici delle banche dati relativi alle catture e a quelli della commercializzazione, al fine di valutarne la congruenza ed effettuare attività operative più mirate. Personale e mezzi sono stati impiegati, sia in mare, per la repressione degli illeciti in materia di pesca professionale e sportiva, sia a terra, presso le attività di commercializzazione del pescato.
Le zone interessate dai controlli ricadono nelle provincie di Livorno, Elba compresa, Pisa, Lucca, Pistoia, Massa e Carrara, Prato, Siena e Grosseto. Tra gli illeciti, soprattutto quelli riguardanti l’etichettatura e la tracciabilità dei prodotti ittici, la vendita di specie ittiche sotto taglia minima e altre specie di cui in questo periodo è vietata la pesca e la commercializzazione. Altre sanzioni sono state comminate per la detenzione di merce scaduta.

Fattispecie di particolare rilievo riscontrate dalla Capitaneria di porto di Livorno:

LIVORNO
    •    Condizioni igieniche precarie, non compatibili con la preparazione e la somministrazione al pubblico di alimenti; cucina, varie attrezzature, materiali insudiciati e mal tenuti; prodotti congelati e freschi, conservati in maniera inidonea. Sono i motivi per i quali gli ispettori della Guardia costiera, durante i loro controlli mirati alla tutela della risorsa ittica e per la garanzia delle informazioni al consumatore, eseguito presso un ristorante di cucina etnica del centro di Livorno, hanno ritenuto di coinvolgere il personale sanitario dell’USL di Livorno per valutare l’emissione di provvedimenti a tutela dell’igiene e della salute pubblica. I controlli congiunti hanno portato al fermo dell’attività. L’operatore è stato sanzionato con un verbale da 1.000 euro. Il titolare del ristorante ha ottemperato in breve tempo alle prescrizioni date dall’Autorità sanitaria ottenendo, successivamente, la revoca del provvedimento.
    •    Aragoste vive sono state sequestrate dalla Guardia costiera di Livorno in un noto ristorante labronico in località Ardenza. Dal 1 gennaio al 30 aprile, nei mari nazionali, la cattura di questa specie è vietata e di conseguenza anche la commercializzazione. Gli ispettori hanno rinvenuto le aragoste nella cucina di un ristorante labronico pronte per essere somministrate. Facile intuire che fossero state catturate, illegalmente, sui fondali di Livorno. Al ristoratore è stata comminata una sanzione amministrativa da 1.500 euro. Le aragoste sono state rigettate in mare.
    •    Il titolare di un altro ristorante di cucina etnica di Livorno è stato sanzionato per 2.000 euro per aver ricongelato calamari già precedentemente scongelati. Il prodotto ittico che sarebbe stato certamente somministrato ai clienti dell’esercizio, sotto forma di spiedini, è stato sequestrato dai militari della Capitaneria livornese.

CECINA
    •    Il personale della Capitaneria di porto di Livorno e Cecina presso un ingrosso alimentare, ha sottoposto a sequestro 400 Kg di calamari gamberi e polpi scaduti; ulteriori 300 Kg di pesce, presente in magazzino, sono stati trovati privi di documentazione di tracciabilità e l'operatore ispezionato, al quale è stata comminata inoltre una sanzione di 3.500 euro, non ha saputo fornire informazioni relative alla provenienza. La merce non idonea al consumo sarà conferita ad una ditta specializzata per lo smaltimento.
    •    I Militari del locale ufficio marittimo di Cecina hanno inoltre posto sotto osservazione le operazioni di sbarco di diversi pescatori pseudo-sportivi al rientro dalle attività di pesca. In una prima occasione, sono state seguite le azioni di un cecinese che al rientro dalla battuta di pesca sbarcava dal proprio natante saraghi, razze, seppie, cicale e una cernia di piccola taglia. Il pescatore di frodo, riposto il pescato in due cassette di polistirolo nella propria autovettura, le consegnava ad un ristorante del centro. I militari della Guardia costiera intervenuti presso l’esercizio commerciale hanno posto sotto sequestro l’intero pescato che è stato in parte devoluto ad enti di caritatevoli previa certificazione dell’ASL all’idoneità al consumo ed in parte reimmesso in mare. 7.500 euro, in totale, le sanzioni inflitte ai responsabili.
    •    Un altro diportista è stato fermato presso la foce del fiume Cecina. A bordo è stata rinvenuta una rete a “tremaglio” per una lunghezza totale di 1000 mt. ed un secchio in plastica contenente il pescato proveniente da tale pesca con impiego di attrezzi non autorizzati. La rete e l’intero quantitativo delle specie ittiche miste sono stati posti sotto sequestro amministrativo. Al trasgressore è stata comminata una sanzione amministrativa di 1.000 euro. Anche in questo caso, il pescato previa certificazione di idoneità al consumo alimentare umano della locale Autorità sanitaria, è stato ceduto in beneficenza ad enti caritatevoli.

CASTIGLIONCELLO
    •    Il personale della Guardia costiera di Castiglioncello e Vada - presso due ristoranti di Rosignano Solvay e Castiglioncello - ha sottoposto a sequestro amministrativo circa 60 Kg di prodotti scaduti e privi di idonea documentazione di tracciabilità. Ai titolari degli esercizi commerciali che non hanno saputo fornire informazioni relative alla provenienza del prodotto ittico sono state comminate sanzioni amministrative per un totale di 6.000 euro.

PRATO
    •    Presso un supermercato gestito da una giovane donna di nazionalità Cinese, residente a Prato, sono stati sequestrati circa 180 Kg di pesce. Pangasio, pesce sciabola, calamari, sono stati rinvenuti in celle frigo riportanti in etichetta scadenze di oltre 8 mesi. 2.000 euro la sanzione inflitta dalla Guardia costiera di Livorno.

PISA
    •    Circa 25 kg tra orate e mazzancolle tenute in celle frigo e prive di qualsiasi documentazione che ne dimostrasse la provenienza, sono state sequestrate dai militari della Guardia costiera di Livorno ad un ristorante del centro di Pisa. 1.500 euro la sanzione inflitta al ristoratore.

Dissesto navale elbano: che colpo !!!! 29 milioni di multa dall'anti-trust a Onorato ...ANDIAMOOOOOO !!

 

 

Nel corso dell'istruttoria - originata tra l'altro dalle segnalazioni della compagnia di trasporto marittimo Grimaldi Euromed - l'Autorità ha accertato, si legge in una nota, che Moby e Cin hanno posto in essere una composita e aggressiva condotta anticoncorrenziale volta a ostacolare la crescita dei propri concorrenti.

In particolare, tale condotta si è realizzata, da un lato, attraverso ingiustificate ritorsioni e penalizzazioni, economiche e commerciali, nei confronti delle imprese di logistica che si sono avvalse dei servizi dei concorrenti, dall'altro, attraverso concessione di vantaggi competitivi di varia natura alle imprese rimaste leali a Cin e Moby, affinchè queste ultime potessero sottrarre commesse alle imprese di logistica divenute clienti degli armatori concorrenti dell'impresa dominante.

Il gruppo Onorato apprende "con stupore" la decisione dell'Antitrust e afferma di aver agito "sempre con correttezza, nell'esclusivo interesse dei clienti e, laddove in essere, nel pieno rispetto dei contratti di servizio". Il gruppo Onorato aggiunge di essere fiducioso che "come già avvenuto in passato, la magistratura amministrativa, cui ci rivolgeremo, annulli la decisione confermando la nostra irreprensibilità".

Cronaca di un "dissesto navale": la corsa delle 17.10 della Toremar "saltata" a causa dell' ASSENZA COMPLETA DI VENTO, MARE PIATTO ...MA DI CHE SI STA PARLANDO ..!!! FATE SCHIFOOOOOOOOOOOO !!!

Cronaca di un altro "Dissesto navale "

LA CORSA DELLE 17.10 ANNULLATA A CAUSA DI UN VENTO NEL CANALE CHE NON C' E'..!!!!!!

La vergogna in Moby Toremar aumenta giorno dopo giorno...

 

Navi Toremar-Moby

Il mare oggi alle 17.20 a Procchio ....

 Portoferraio- L'appuntamento per lo Staff Dirigenziale del Progetto Giovani era per le 16.45 a Portoferraio per imbarcarci alla volta di Piombino con la nave delle 17.10 della Toremar, dove all'Hotel falesia verso le 19.00 era ( e' ) in programma un appuntamento tecnico-scientifico per tutte le Società consorziate col Livorno calcio. da Torino il relatore "psico motorio" era ( è) "nientepopodimenoche' il Prof. Sacco dello staff tecnico della Juventus.

Ma  pur in una giornata "bigia leggermente piovosa" ma SENZA VENTO NE MARE GROSSO, ( A Portoferraio ed in rada mare addirittura piatto, a Procchio con vista a largo verso il canale mare piatto sia pur con qualche "ondina" ma senza una "BAVA DI VENTO,  con notizie da Porto Azzurro, da Rio Elba, Rio Marina e da Cavo di totale assenza di "moto ondoso,  bandiere che nemmeno sventolano...arrivati al banco biglietteria della Moby-Toremar la "notizia ferale:" la corsa delle 17.10 non parte; c' è vento grosso nel canale; la prossima corsa è alle 19.50 ; l'ultima alle 20.30 !! 

Stupore, delusione perchè l'appuntamento al Falesia era di quelli da non mancare; ma poi ci guardavamo in faccia il Presidente Angelo Giordano, Pino Pilleri ed il sottoscritto:" Vento...?? Mare grosso...MA DOVEEEEEEEEE ?????  MA VERGOGNATEVI !!! La nave delle 16.20 che "sta riparando sotto Cavo.... MA CHE CI PRENDETE PE SELLINO......???!!!! MA FATE RIDEREEEEEEE !!!! ANZI..meglio: FATE SCHIFOOOOOOOO ALLO SCHIFOOOOOO !!!! VERGOGNATEVIIIII, questo è INTERRUZZIONE DI PUBBLICO TRASPORTO  !!!!

 

Trasporti navali elbani: LO SCHIFO SI AGGIUNGE ALLO SCHIFO... BOCCIATA LA RICHIESTA DI 5 "SLOT" IN PIU' FATTA DA BLU NAVY...!!!

Trasporti navali elbani nel "Caos" lo schifo si aggiunge allo schifo...!!!

BOCCIATA LA RICHIESTA DEI 5 "SLOT" IN PIU' CHIESTI DA BLU NAVY...!!!!!

Ma allora chi "cazzo comanda, chi gestisce, chi ordisce, chi "monta e smonta" chi fa il "Bello ) pochissimo) e Brutto ( tantissimo quasi tutto) tempo ??

Io un ideina ce 'avrei ..ricomincerò a lavorarci su..e se tanto mi da tanto ...??!!!

Piombino- CHE SCHIFO...!!! CHE RIBREZZO..!! PUBBLICO LUDIBRIO..!!

Piombino- L’Autorità Portuale ( da chi è composta, chi la comanda e sopra tutto..CHI LA GESTISCE ???)  ha respinto la richiesta fatta da Blu Navy a "cosidetta Compagnia degli Albergatori Elbani ( che evidentemente contano meno del 2 di picche a briscola tanto per non parlar male ed usare altri aggettivi..) di aggiungere 5 nuovi "Slot" chiamiamoli come "Dio vuole"  che avrebbero dato la possibilità, alla compagnia di navigazione, di impiegare una nuova nave nei collegamenti marittimi tra Elba e Piombino. 

Quindi niente nuovi slot per Blu Navy che si era data disponibile a viaggiare anche d'inverno, ad assicurare se necessario anche una corsa "notturna in più) continuerà ad effettuare, a partire dal 23 marzo, gli stessi orari dello scorso anno, con un totale di 5 partenze il giorno da e per l’isola.

Nelle motivazioni, descritte nell’ordinanza di approvazione della programmazione 2018, si legge che il rigetto della richiesta non risulta né riferibile agli slot messi a disposizione da questa, né compatibile con l’attuale piano slot e con le attuali destinazioni d’uso delle banchine e dei piazzali d’imbarco del porto.

Ma allora "porcaccia miseria" mi..ci sovviene ??? CHI CAZZO COMANDA L'AUTORITA' PORTUALE, NOMI E COGNOMI, CHI LA GESTISCE, CHI LA "MUOVE" CHI LA INDIRIZZA, CHI "MONTA E SMONTA" CHI FA IL BELLO ( POCHISSIMO) E BRUTTO ( TANTISSIMO QUASI TUTTO..) TEMPO ????

VOGLIAMO NOMI E COGNOMI...

ED ALLORA MI RIMETTERO' A LAVORARCI SOPRA E STAVOLTA VADO INFONDO...E SE TENTO MI DA TANTO....!!!!

E BASTAAAAAAAAAAA  !!!!!

 

 

 

In perenne ricordo di..

Fabio Bardelloni 

Chiara Baglioni 

SALVATORE DI MERCURIO

JE SUIS CHARLIE

Avvisi

Lente Di Ingrandimento

CI HA LASCIATO FABIO BARDELLONI  ELBA 97 CALCIO A 5.

CIAO FABIO CI MANCHERAI..!!! TI PENSEREMO E RICORDEREMO SEMPRE GIOCANDO E VIVENDO GIORNI TREMENDI SENZA DI TE NEL TUO RICORDO PERENNE.

di Stefano Ballerini

Portoferraio- Martedi 1° Maggio ora di pranzo...doveva essere un giorno di festa dove alfine del pomeriggio ci si sarebbe dovuti ritrovare a San Giovanni per dare inizio alla "settimana decisiva" in casa Elba 97. Sabato era in programma ( era...)  gara 1 del Play Out tra Elba 97, la tua Elba 97 e Bergamo.

Invece caro Fabio tutta l'Elba sgomenta  apprende come una freccia al cuore che Te ci hai appena lasciati...!! Quella svolta a destra da Valle di Lazzaro verso Procchio dopo essere andato a trovare la tua fidanzatina. Piove, una pioggerellina uggiosa la prima da 20 giorni a questa parte; in sella alla sua moto "Motard 125 intraprendevi  una strada bagnata viscida "quasi saponata", un asfalto usurato, 13 chilometri da percorrere con attenzione massima...E invece una sbandata, un attimo di disattenzione ( le prime ipotesi al vaglio dei Carabinieri di Portoferraio), una caduta rovinosa, drammatica, "definitiva". Fabio Bardelloni ci lascia così in una maniera inaspettatamente drammatica. 17 anni speranza dello sport portoferraiese con la "sua/nostra Elba 97 Calcio a 5 nelle  cui fila da Allievo, quest'anno facendo autentici passi da gigante arriva a giocare in Serie B , conquistandosi al pari dell'amico Ivan Gatto, la convocazione nella Selezione Regionale Allievi con "meta" verso l'inclusione nei 13 convocati finali per il Torneo delle Regioni che conquistavi  sorretto dallo sforzo di tutti Noi delegati ad accompagnarvi settimanalmente tra Montecatini Poggibonsi, Firenze, soffredo, ( con quell'infortunio all'alluce che poteva anche impedirti di vivere questa importante esperienza) ma guadagnandosi la stima dei tecnici della Selezione. Era appena tornato da Perugia dove aveva disputato le 3 partite segnando anche un gol con i 2 realizzati da Ivan Gatto.

Adesso a 5 giorni dalla prima delle 2 partite che da sole varrebbero una stagione intera, questa immane tragedia, che pone ovviamente tutto in secondo piano; Fabione mi ero affezzionato a Te ed a Ivan; se non c'era l'appuntamento alla trasferta infrasettimanale, quasi ci stavo male, mi mancava "un qualcosa". Ti/vi avevo portato Io a Coverciano per salire sul Pullman per Perugia fiero assieme a tutta l'Elba 97 di avervi "caricato" ben 2 nostri tesserati.  E Voi ci avete dato dimostrazione di meritarvi quelle attenzioni: 2 gol di Ivan un gol tuo, si inutili alfine della classifica finale, ma importanti per il morale ed il blasone societario che delle 3 Api elbane: Avere 2 nostri ragazzi nella massima competizione nazionale Allievi vederli anche andare in gol, aveva significato tanto...tantissimo. Adesso però il "fato" ha appena tirato il "suo rigo fatale"; quella svolta a destra, quel rettilineo, questo schianto...e TE CI LASCI COSI' ATTONITI DISPERATI.

Fabio rimarrai sempre nei nostri ricordifaremo tutto nel tuo ricordo; siamo vicini ai tuoi Genitori a tua sorella alla tua fidanzatina. Se ci sarà da fare qualcosa Io ci sarò sempre.

Te dall'alto proteggici, guidaci, "dacci un segno"; Noi ti penseremo sempre.

Non vale però lasciarci così, in un 1° Maggio 2018 di festa tramutatasi in immane tragedia.

CIAO FABIONE TI RICORDO..TI RICORDIAMO COSI'... UN BACIO !!!!.

 

Cronaca. Marina di Campo  una mattina di Settembre fù colta alla...sprovvista...

 PER MARINA DI CAMPO UNA PERDITA  DRAMMATICA: IL 17 SETTEMBRE 2014 CI HA LASCIATO WALTER NARDINI !!

Il "Mio Amico" era ricoverato al Santa Chiara di Pisa; gli avevo chiesto da queste righe di riuscire a lottare proprio qualche giorno fa . Invece ....

Gli dedicherò tutto il mio lavoro non solo sportivo qui sull'Isola d'Elba .

   CIAOOOOO WALTER !!!

 

Login