Portoferraio
Capoliveri
Marciana
Campo nell'Elba
Porto Azzurro
Rio nell'Elba
Rio Marina
Marciana Marina

Rally

Rallye: la 29° Edizione svela i suoi "segreti"

             

Il XXIX Rallye Elba Storico-Trofeo

 

Locman Italy

 

svela i suoi caratteri

 

La gara, in calendario dal 21 al 23 settembre, vera e propria  identità per l’intera isola, anche per quest’anno avrà la massima titolazione europea ed italiana della specialità,  proponendo un percorso che arriva dalla tradizione con l’aggiunta di alcune varianti rispetto alla passata edizione.

 

In programma anche la “regolarità sport”, irrinunciabile appuntamento per gli esperti della disciplina.

 

Il percorso, viene proposto con 10 Prove Speciali, studiato per l’agonismo, concepito

per far vivere al meglio l’isola ai concorrenti e per non essere troppo invasivo nel territorio e con la normale vita quotidiana.

 

Tre giorni,  21, 22 e 23 settembre. Una data che molti appassionati di motorsport hanno già messo in agenda da tempo. E’quella chevedrà andare in scena il XXIX Rallye Elba Storico, una costante oramai da anni per il periodo post-vacanziero, la classica collocazione al ter­mine dell'estate perfetta a favorire l'allunga­mento della stagione turistica sull'isola più grande dell'arcipelago toscano, per gustare le sensazioni di un territorio unico e per “sentire” la passione, la storia. Una storia sportiva tra le più appassionanti al mondo.

 

Valida come settimo appuntamento del Campionato Europeo Rally Storici e penultimo del Campionato Italiano, comprende la possibilità di disputare la gara di “Regolarità Sport” ed è poi in cantiere un esclusivo Raduno Porsche. Vi saranno inoltre le validità per il Trofeo A112 Abarth, per il Trofeo Michelin e per il Memory Fornaca.

 

Il classico, irrinunciabile, rendez-vous proposto da ACI Livorno Sport - organizzatore e promotore dell’evento su mandato di ACI Livorno - si appresta dunque a rinnovare le sfide con il cronometro presentandosi sulla scena italiana ed internazionale con una veste in parte rivista, ovviamente ispirata dalla tradizione di un evento che ogni anno conosce un’edizione unica.

 

IL CUORE DELLA GARA ANCORA A CAPOLIVERI

Forte dell’ampio consenso ottenuto dal 2011, da quando cioè la logistica generale passò a Capoliveri, ACI Livorno Sport ha disegnato l’edizione 2017 pronta a consolidare l’elevata qualità offerta nelle edizioni passate.

 

Come consuetudine è un evento che è stato pensato per l’intera isola, come proprio del territorio ma soprattutto “per il territorio”, del quale favorisce l’immagine, la comunicazione ed anche la ricaduta economica con il turismo emozionale, quello portato sull’Isola dall’evento stesso.

 

Tanto per dare l’esempio più immediato, lo scorso anno ben tredici furono le nazioni rappresentate dagli equipaggi in gara ed oltre 8000 unità circa il movimento registrato dei presenti con vari ruoli all'evento lo scorso anno.

 

Nulla di modificato, rispetto alle quattro edizioni precedenti, per quanto riguarda la logistica del Rallye: il Quartier Generale della manifestazione è confermato, a Capoliveri, presso le funzionali ed esclusive strutture dell’Hotel Elba International, location esclusiva che sovrasta il Golfo di Porto Azzurro, dove saranno organizzate la Direzione di Gara, la Segreteria e la Sala Stampa.

 

IL PERCORSO: ARRIVA DALLA TRADIZIONE CON ALCUNE MODIFICHE

Competizione, duelli emozionanti con le vetture che hanno fatto la storia delle corse su strada ed anche cultura. Cultura di storia dell’industria automobilistica. Sono state sempre queste le ispirazioni della gara per la quale, anche quest’anno, si è lavorato con passione per renderla ancora più appassionante ed affascinante. 

 

Infatti, per questo rally cui il solo nome é una garanzia di successo (il Rallye Elba è una delle gare italiane più conosciute al mondo), ACI Livorno Sport, ha previsto nuovamente tre giorni di sfide, con un totale di 10 Prove Speciali (136,900 chilometri competitivi, vale a dire il 33,47% dell’intera distanza che è di 446,580). Sono percorsi “storici”, che hanno visto in più di un’occasione affascinanti gesta sportive.

 

In ampia parte è stato mantenuto il tracciato del recente passato, si è apportata qualche modifica per adeguarsi alle normative internazionali soprattutto per quanto riguarda le prove da svolgersi con il buio, ma comunque andando al massimo del chilometraggio consentito, proprio per rendere la sfida come al solito appassionante e ricca di spunti tecnico sportivi di forte impatto. Quello della sicurezza è un argomento imprescindibile, l’organizzazione ha sempre mostrato ampia sensibilità al tema ed anche quest’anno riconferma tale fattore ai massimi livelli.

 

Un look rinnovato, dunque, ma non troppo, che sarà sicuramente apprezzato da chi correrà, il quale avrà davanti a sé un Rallye pronto a trasmettergli quelle sensazioni vibranti che solo una competizione sulle strade elbane è possibile “sentire”.

 

IL PROGRAMMA DI GARA

Si partirà nella serata di giovedì 21 settembre:  dalle ore 19,00 i concorrenti scenderanno dalla pedana di partenza pista in Piazza Matteotti a Capoliveri ed andranno immediatamente a  misurarsi con due prove speciali, sulla “Due Colli” (di Km. 12,290) ed a “Capoliveri” (Km. 7,800), nel classico circuito dentro l’abitato.  Poi, i concorrenti entreranno nel riordinamento notturno a partire dalle ore 22,0.

 

La seconda giornata di gara, venerdì 22 settembre,  che ripartirà  alle ore 08,30, prevede altre quattro prove speciali, con finale di giornata alle 16,00, sempre a Capoliveri.

 

L’indomani, sabato 23 settembre il gran finale, con ulteriori quattro tratti cronometrati: le sfide avvieranno alle 08,30 e la bandiera a scacchi, sempre a Capoliveri, sventolerà a partire dalle ore 14,00.

 

Gli orari di ogni fine tappa sono stati studiati anche per questa edizione al fine di far vivere sempre più ai concorrenti l’isola d’Elba e le sue bellezze, unendo in modo concreto sport e turismo, sfruttando le piacevoli  - ed ancora lunghe - giornate settembrine.

                                      

I PARTNER, INSIEME ALLA GARA CON PASSIONE

Locman Italy, Moby/Toremar, Co­mune di Capoliveri, Comune di Marciana, Comune di Rio nell’Elba, Comune di Porto Azzurro, Comune di Rio nell?Elba, Comune di Rio Marina, Comune di Portoferraio, Comune di Campo nell’Elba, Comune di Marciana Marina,  Eni,  Bardahl,  Gigoni, Uliveto, Conad Gruppo Nocentini, Ac­qua dell'Elba, sales, Sara assicuraziioni, Bulky Soft, Banca Cras, 3° Barontini, Hotel Elba International ed ovviamente l' Au­tomobile Club Li­vorno, anche per l'edizione 2017 della gara saranno al fianco                     dell'or­ ganizzazione con­fermando la loro forte passione per lo sport dell'au­tomobile ed in modo particolare per il Rallye storico all'Iso­la d'Elba.

 

L’edizione 2016 della gara venne vinta da “Pedro”-Baldaccini, con una Lancia Rally 037 (nella foto Allegata di FotoSport).

Rallye: Venerdi si parte.....

VENERDI’ 5 MAGGIO ALLE ORE 16,30,

SUL PALCO PARTENZA DEL RALLYE ELBA

AVRA’ LUOGO LA FOTO UFFICIALE DEGLI

ISCRITTI

AL CAMPIONATO ITALIANO WRC 2017

 

I piloti (e copiloti) iscritti al Campionato sono chiamati

a presenziare alla foto ufficiale che si terrà nella zona del palco di partenza del rallye a Portoferraio.

 

 

Livorno, 04 maggio 2017–  Il Comitato Organizzatore del Rallye Elba-Trofeo Bardahl, congiuntamente ad ACI Sport comunica che

 

VENERDI’ 5 MAGGIO ALLE ORE 16,30,

SUL PALCO PARTENZA DEL RALLYE ELBA

AVRA’ LUOGO LA FOTO UFFICIALE DEGLI ISCRITTI

AL CAMPIONATO ITALIANO WRC 2017

 

I piloti e copiloti iscritti al Campionato sono chiamati a presenziare con la raccomandazione della massima puntualità, visto il ristretto spazio temporale a disposizione prima della partenza della gara.

Rallye Elba Trofeo Bardahl: dal 4 al 6 Maggio grande spettacolo motoristico all'Elba

RALLYE ELBA-TROFEO BARDAHL:

 

UN GRANDE SOSTEGNO DAI PARTNER

 

La prova inaugurale del Campionato Italiano WRC ha conosciuto anche quest'anno un forte abbraccio da parte di partner e sponsor, oltre che dal territorio.

 

 Tutti insieme per creare un nuovo, grande evento di motorsport, che continui la tradizione.

 

 Livorno, 28 aprile 2017 – Ultimi giorni di attesa prima di sentire accendere i motori al Rallye Elba-Trofeo Bardahl, prima prova del Campionato Italiano Rally WRC, in programma dal 4 al 6 maggio. Il pensiero é tutto per i motivi sportivi e tecnici che l'evento sull'isola andrà a proporre, un evento che però non sarà solo sportivo, ma anche la certezza che per il territorio potrà essere un nuovo ed irrinunciabile input di immagine e di turismo.

 

 

Si festeggia, infatti, quest’anno un traguardo invidiabile, i cinquant'anni di un rally sull'isola, una storia scritta tra le più importanti al mondo, partita dal 1968 e per la ricorrenza si è voluto proporre tradizione e novità.

 

 

 

Per questo, anche quest'anno ACI Livorno ha potuto contare sul conforto ed il sostegno di molte entità: dalle Amministrazioni Locali, agli operatori economici sul territorio, dai tanti appassionati isolani che hanno avuto parte attiva nella realizzazione della gara, sino ai partner e sponsor, senza il cui appassionato apporto non sarebbe stato possibile allestire un Rallye di questo livello.

 

 

 

Si saluta con grande gioia l'ingresso, al fianco dell'organizzazione, da parte di BARDHAL, che é diventato title sponsor, e con grande soddisfazione si evidenziano gli impegni profusi da BIG BLU PISCINE SIENA, EMMAVILLAS AFFITTI VILLE DI LUSSO, GRUPPO NOCENTINI CONAD PORTOFERRAIO, BARONTINI PETROLIPE PORTOFERRAIO, BANCA CRAS SMS CRAS SIENA, ACQUA ULIVETO, GIGONI, MOBY E TOREMAR, BULKY SOFT, AUTOPARTS RICAMBI ROSIGNANO, PISTA DEL MARE KARTODROMO DI CECINA, un impianto che assume sempre più importanza nazionale, SALES, TRAGHETTI LINES, NAPOLEON TOUR OPERATOR, ELBA BEVANDE. Tutti hanno capito che lapromozione è la carta vincente per chi si voglia distinguere e voglia raggiungere obiettivi importanti ed in questo caso il Rallye Elba si configura ai massimi livelli di immagine e di etica, legati ad una emotività sana, equilibrata e competitiva. Un'opportunità di grande valore, data da questi nomi importanti che considerano lo sport un irrinunciabile motore di sviluppo e per il rilancio dell'economia.

 

 

 

PROGRAMMA DI GARA

 

 

 

Apertura Iscrizioni 05 aprile 2017

 

Chiusura Iscrizioni 01 maggio 2017

 

 

 

Distribuzione Road Book

 

29 aprile 2017 - ore 09.00-13.00 (c/o Delegazione ACI, viale Elba, Portoferraio)

 

3 maggio 2017 - ore 15.30-18.30 (c/o Hotel Airone, Portoferraio)

 

4 maggio 2017 - ore 08.30-13.00 (c/o Hotel Airone, Portoferraio)

 

 

 

Ricognizioni Con vetture di serie

 

29 aprile 2017 - ore 09.00-17.30 e 21.00-23.00

 

4 maggio 2017 - ore 09.00-17.30

 

Unicamente per quanto riguarda la PS 5 (Prova Spettacolo), la ricognizione con vetture di serie

 

potrà essere effettuata solo il giorno 5 maggio 2017 dalle ore 13.00 alle ore 15.30.

 

 

 

Distribuzione Targhe e numeri di gara

 

4 maggio 2017- ore 17.00-20.00 (c/o Hotel Airone)

 

5 maggio 2017 - ore 08.30-11.30 (Portoferraio, Piazza Cavour c/o Sala Gran Guardia)

 

 

 

Verifiche sportive ante gara

 

4 maggio 2017 - ore 17.00-20.00 (c/o Hotel Airone)

 

5 maggio 2017- ore 08.30-11.30 (Portoferraio Piazza Cavour c/o Sala Gran Guardia)

 

 

 

Verifiche tecniche ante gara (Portoferraio, Calata Italia)

 

4 maggio 2017 - 17.30-20.30

 

5 maggio 2017 - 08.00-12.00

 

 

 

Parco Partenza: 5 maggio 2017 - ore 16.00 (Portoferraio, Piazza della Repubblica)

 

 

 

Partenza: 5 maggio 2017 - ore 17.00 (Portoferraio, Piazza Cavour)

 

 

 

Arrivo: 6 maggio 2017 - ore 15.00 (Portoferraio, Piazza Cavour)

 

 

 

Pubblicazione elenco vetture in verifica: - 6 maggio 2017 - ore 14.50 (c/o Hotel Airone)

 

 

 

Premiazione: 6 maggio 2017 - ore 15.00 (sul palco di arrivo)

 

 

 

Pubblicazione Classifiche: 6 maggio 2017 - ore 16.30 (c/o Hotel Airone)

 

 

 

Lo scorso anno la vittoria fu per Porro-Cargnelutti, su una Ford Focus WRC, con ai posti d’onore  Riolo-Floris (Peugeot 208 R5) a 59.7 e terzi Cavallini-Farnocchia (Ford Fiesta WRC) a 1'32.2 mentre il miglior equipaggio elbano risultò Bettini-Acri, quarti assoluti con una Peugeot 207 S2000.

 

 

 

 

 

 

 

CALENDARIO CAMPIONATO ITALIANO WRC 2017

 

1    04-06/05  50° Rally Isola d'Elba           

 

2    28/05        41° Rally 1000 miglia             

 

3    24-25/06  34° Rally della Marca Trevigiana                  

 

4    25-27/08  53° Rally del Friuli Venezia Giulia                 

 

5    10/09        37° Rally San Martino di Castrozza              

 

6    22/10        36° Rally Trofeo ACI Como              

 

 

 

 

 

http://www.rallyelba.com

 

 

www.facebook.com/RallyeElba

Rallye: Tutto pronto per il Rallye Elba-Trofeo Bardalh dal 4 al 6 Maggio.

 

 

 

IL RALLYE ELBA-TROFEO BARDAHL

 

PRONTO PER UN'ALTRA EDIZIONE TRICOLORE

Dal 4 al 6 maggio, sarà la prova inaugurale del Campionato Italiano WRC,

festeggiando i cinquant'anni di una corsa su strada nell'isola.

Proposto un percorso che ricalca in ampia parte quello della passata edizione,

con l'introduzione di una prova spettacolo a Portoferraio, il cuore dell'evento.

Confermato il forte e deciso sostegno dell'intera comunità elbana.

 

Livorno, 27 marzo 2017 - Anche per la stagione duemiladiciassette, il Campionato Italiano Rally WRC avrà nel Rallye Elba il proprio fiore all'occhiello. La gara organizzata da ACI Livorno Sport su mandato di ACI Livorno avrà il compito, quest'anno, di aprire il Campionato tricolore e lo farà con una ricorrenza importante, quella dei cinquant'anni di un rally sull'isola, una storia tra le più importanti e longeve al mondo, che parte dal lontano 1968.

Quella che si svolgerà dal 4 al 6 maggio prossimi sarà dunque un'edizione speciale, che oltre ad avere il blasone di "Campionato Italiano" dovrà festeggiare in modo esaltante il considerevole traguardo. Un’edizione tanto speciale che anche “allunga” il proprio nome con la nuova joint di Bardahl, marchioleader mondiale dei lubrificanti, che assume lo status di title sponsor.

L'organizzazione ha definito da tempo i dettagli della gara, che avrà nuovamente in Portoferraio il suo quartier generale, il proprio cuore pulsante e che potrà ovviamente contare il sostegno dell'intera comunità elbana, per la quale l'argomento rally é sempre attuale, é un amore infinito.

Confermato in ampia parte il percorso del del 2016, edizione che venne assai apprezzata sia sotto l'aspetto della sicurezza che per la parte tecnico-sportiva. Un percorso come consuetudine di alto livello, al quale sono state apportate alcune modifiche sulla scorta dell'ascoltare con estrema attenzione le idee, le richieste, le impressioni dei piloti e degli addetti ai lavori.

Oltre alla conferma di ampia parte del percorso, vi sono anche alcune novità, la prima delle quali é il fatto di far disputare la prima prova speciale, la "Cavo-Volterraio" di oltre 26 chilometri, interamente di giorno, proprio seguendo le richieste degli equipaggi. Oltre a questo é stata introdotta la grande novità della prova speciale spettacolo di Portoferraio, la quinta della gara, quella chiuderà la prima giornata di sfide, il 5 maggio.

E' proprio questa, la grande novità del Rallye Elba di quest'anno, disegnata nell'area industriale della città, certamente fruibile al grande pubblico.

In totale, sono previste 9 prove speciali, per una distanza cronometrata di 117,40 chilometri a fronte del totale del tracciato che misura 334,580 chilometri. La percentuale di prove speciali sull'intera distanza é del 35,09%.

A conferma dell'ampio riscontro di Portoferraio verso l'evento si ha poi la conferma dell'avere, oltre alla partenza ed all'arrivo, anche il Parco di Assistenza e due dei tre riordinamenti, mentre uno é previsto a Procchio.

 

 

PROGRAMMA

 

Apertura Iscrizioni 05 aprile 2017

Chiusura Iscrizioni 01 maggio 2017

Distribuzione Road Book

29 aprile 2017 - ore 09.00-13.00 (c/o Delegazione ACI, viale Elba, Portoferraio)

3 maggio 2017 - ore 15.30-18.30 (c/o Hotel Airone, Portoferraio)

4 maggio 2017 - ore 08.30-13.00 (c/o Hotel Airone, Portoferraio)

Ricognizioni Con vetture di serie

29 aprile 2017 - ore 09.00-17.30 e 21.00-23.00

4 maggio 2017 - ore 09.00-17.30

Unicamente per quanto riguarda la PS 5 (Prova Spettacolo), la ricognizione con vetture di serie

potrà essere effettuata solo il giorno 5 maggio 2017 dalle ore 13.00 alle ore 15.30.

Distribuzione Targhe e numeri di gara

4 maggio 2017- ore 17.00-20.00 (c/o Hotel Airone)

5 maggio 2017 - ore 08.30-11.30 (Portoferraio, Piazza Cavour c/o Sala Gran Guardia)

Verifiche sportive ante gara

4 maggio 2017 - ore 17.00-20.00 (c/o Hotel Airone)

5 maggio 2017- ore 08.30-11.30 (Portoferraio Piazza Cavour c/o Sala Gran Guardia)

Verifiche tecniche ante gara (Portoferraio, Calata Italia)

4 maggio 2017 - 17.30-20.30

5 maggio 2017 - 08.00-12.00

Parco Partenza: 5 maggio 2017 - ore 16.00 (Portoferraio, Piazza della Repubblica)

Partenza: 5 maggio 2017 - ore 17.00 (Portoferraio, Piazza Cavour)

Arrivo: 6 maggio 2017 - ore 15.00 (Portoferraio, Piazza Cavour)

Pubblicazione elenco vetture in verifica: - 6 maggio 2017 - ore 14.50 (c/o Hotel Airone)

Premiazione: 6 maggio 2017 - ore 15.00 (sul palco di arrivo)

Pubblicazione Classifiche: 6 maggio 2017 - ore 16.30 (c/o Hotel Airone)

Lo scorso anno la vittoria fu per Porro-Cargnelutti (NELLA FOTO ALLEGATA di FotoSport), su una Ford Focus WRC, con ai posti d’onore Riolo-Floris (Peugeot 208 R5) a 59.7 e terzi Cavallini-Farnocchia (Ford Fiesta WRC) a 1'32.2 mentre il miglior equipaggio elbano risultò Bettini-Acri, quarti assoluti con una Peugeot 207 S2000.

 

CALENDARIO CAMPIONATO ITALIANO WRC 2017

1 04-06/0550° Rally Isola d'Elba

2 28/05 41° Rally 1000 miglia

3 24-25/06 34° Rally della Marca Trevigiana

4 25-27/08 53° Rally del Friuli Venezia Giulia

5 10/09 37° Rally San Martino di Castrozza

6 22/10 36° Rally Trofeo ACI Como

 

Rallye: a Pedro Baldaccini il 28° "Storico elbano"

XXVIII Rallye Elba

 

Storico-Trofeo Locman Italy:

 

vittoria “europea” per “Pedro”- Baldaccini

Un successo che si è rivelato solo con l’ultima prova speciale, ha consegnato il quarto titolo continentale

all’equipaggio composto dal pilota bresciano e dal codriver toscano.

 

Ai posti d’onore Montini (Porsche) e Comas (Lancia Stratos), con la classifica rivoluzionata all’ultimo a causa del ritiro poco prima della bandiera a scacchi, per il siciliano Riolo, fermato dalla frizione della Subaru Legacy che portava al debutto.

 

Sfortunati anche “Lucky”, Da Zanche e Guagliardo, tutti ritirati nella seconda tappa.

 

Il "Graffiti" é andato al belga Crucifix (Ford Anglia), la Regolarità Sport a Ricci (A112 Abarth)

 

 

CAPOLIVERI (Isola d’Elba-Livorno), 17 settembre 2016

 

“Pedro”-Baldaccini, su una Lancia Rally 037, hanno vinto oggi il XXVIII Rallye Elba Storico – Trofeo Locman Italy, penultimo appuntamento dei Campionati europeo ed italiano di Rally Storici. Il resto del podio assoluto è andato a Montini-Belfiore (Porsche 911 RSr) secondi a 1’46”0 e terzo é l’ex pilota di F1 Erik Comas, con al fianco Roche, sulla sempre affascinante Lancia Stratos, a 2’59”9.

 

La gara, partita giovedì sera da Capoliveri, durante la giornata di ieri si è corsa con l’incertezza delle condizioni meteorologiche, un fattore che l’ha resa quanto mai anche avvincente e ricca di suspence, mentre oggi i piloti si sono trovati a competere in una piacevole cornice estiva.

 

Oggi, il finale di gara è stato decisamente incandescente, con l’acceso dualismo sul filo dei secondi tra “Pedro” ed il siciliano Salvatore Riolo al debutto sulle strade elbane, affiancato da Floris, con una Subaru Legacy. Entrambi già vincitori della gara nel recente passato, hanno duellato con forza nelle quattro prove speciali rimaste oggi, facendo attendere l’ultimo tratto cronometrato della gara, la “Cavo-Bagnaia”, per far conoscere il trionfatore di questa edizione. Il finale del Rallye Elba-Trofeo Locman Italy è stato assai movimentato, da “thrilling”: quando pareva fatta, con “Pedro” vincitore e Riolo medaglia d’argento per soli 8”7, proprio quest’ultimo poi ha dovuto alzare bandiera bianca nel tratto di trasferimento per andare all’arrivo, per cedimento della frizione, conseguenza della rottura di un semiasse anteriore negli ultimi chilometri dell’ultima prova.

 

“Pedro”, che si è aggiudicato anche il quarto raggruppamento, oltre a vincere il titolo continentale per la sua quarta volta, aveva già concluso in testa la prima tappa di ieri pur con il fardello di ben 40” di penalità per un ritardo “pagato” ad un controllo orario. Dunque, sotto la bandiera a scacchi, il secondo gradino del podio assoluto è andato al bresciano Nicholas Montini, con alle note Belfiore, (Porsche 911 RSr), ed è salito terzo il francese ex driver di F1 Erik Comas, autore di una prestazione pregevole, tutta in progressione con la Stratos.

 

Sfortunato anche l’altro siciliano Domenico Guagliardo (Porsche 911 SC RS gr. B), il vincitore del 2015, incappato in un incidente durante l’ultima chrono quando poteva firmare un altro podio all’Elba, dopo una spettacolare seconda parte di gara, in coppia con Francesco Granata.

 

La giornata odierna, oltre ad offrire spettacolo ed adrenalina sino all’epilogo, ha conosciuto anche una notevole rivoluzione nelle posizioni alte della classifica, con il repentino ritiro di “Lucky” (PS 6)per problemi al motore della sua Lancia Rally 037.

 

Il blasonato genleman vicentino aveva firmato ieri la seconda posizione provvisoria di tappa con una prova di forza ed anche il valtellinese Lucio Da Zanche (Porsche 911 RSr, dopo la PS 6) ha dovuto abbandonare stamane pure lui per problemi meccanici quando occupava la quinta posizione nella generale e seconda del secondo raggruppamento.

 

Nel primo raggruppamento, hanno ampiamente vinto i torinesi Parisi-D’Angelo, con la loro Porsche 911, davanti di poco oltre 2’ a Giuliani-Sora, su una Lancia Fulvia HF mentre terzi sono finiti i finlandesi Norrgard-Hamalainen (BMW 2002 TI). Nel secondo raggruppamento il successo è stato appannaggio di Montini, davanti a Comas, il quale ha superato nel finale il senese Alberto Salvini, affiancato da Tagliaferri (Porsche 911).

 

Nel terzo raggruppamento, ha vinto l’altro bresciano Marco Superti, con Dell’Acqua, anche loro su una Porsche 911 SC, davanti all’austriaco Karl Wagner (Porsche 911 SC) e terzo il biellese Roberto Rimoldi (Porsche 911 SC), in pratica la classifica che si era delineata già con la prima tappa.

 

I primi elbani all’arrivo sono stati Giudicelli-Caberlon, secondi di classe 1600 del secondo raggruppamento, con una VolksWagen Golf GTI.

 

Sempre spettacolari, le A112 del Trofeo, oggi hanno visto vincitori nuovamente Cochis-Manganone con 9”8 di vantaggio su Sisani-Pollini e terzi Gallione-Cavagnetto a 15”3. Cochis ha quindi concesso il bis da ieri e gli altri due si sono scambiati la posizione finale rispetto alla prima tappa.

Il FIA Trophy for Regularity Rallies, vale a dire il XIX “Graffiti” - Trofeo Locman Italy, sesta prova della stagione continentale, è stato vinto dai belgi Crucifix-Lambert (Ford Anglia del 1960) davanti ai tedeschi Schmitzek-Maier (Lancia Delta Integrale del 1988), staccati di due penalità dai leader, mentre il III Historic Regularity Sport è stato appannaggio di Ricci-Biasci, su una A112 Abarth del 1976, staccandoanche in questo casi di due penalità Maiolo- Paracchini (Alpine 110 del 1975), i quali avevano finito al comando la prima tappa.

 

je suis charlie

Avvisi

Lente Di Ingrandimento

Cronaca. Marina di Campo  una mattina di Settembre fù colta alla...sprovvista...

 PER MARINA DI CAMPO UNA PERDITA  DRAMMATICA: IL 17 SETTEMBRE 2014 CI HA LASCIATO WALTER NARDINI !!

Il "Mio Amico" era ricoverato al Santa Chiara di Pisa; gli avevo chiesto da queste righe di riuscire a lottare proprio qualche giorno fa . Invece ....

Gli dedicherò tutto il mio lavoro non solo sportivo qui sull'Isola d'Elba .

   CIAOOOOO WALTER !!!

Marina di Campo- Proprio qualche giorno prima di quel tristissimo 17 Settembre 2014,  fa avevo chiesto al mio "Server" di preparararmi un nuovo "inserto" " Lente di ingrandimento" per porvi un appello a Walter Nardini, poi pubblicato in Cronaca. Lungi da pensare che da quel giorno a quando  le cose precipitassero così rapidamente...così drammaticamente avevo pregato che il MIO AMICONE WALTER POTESSE LOTTARE E VINCERE..

Invece come tutti purtroppo sappiamo quel giorno arrivò  la drammatica notizia della sua resa causata da una sopravenuta polmonite che ce lo ha portato via. CHE PERDITA

GRAVISSIMA...

DRAMMATICA..

INGIUSTA. !!

Walter era una persona troppo solare, troppo gioviale, troppo attaccato alle cose ed alla vita sportiva; si dilettava da allenatore dell'unica squadra calcistica del paese: La Bonalaccia finita anche un giorno in uno "Speciale di una "storica" puntata della Domenica Sportiva con le riprese di un Bonalaccia-Rio Elba al "Teseo Tesei" giocata in un campo non di calcio...ma in una piscina, dove forse un altra partita non si sarebbe giocata, ma quella la si giocò "per forza..per "ragion di stato elbana".

Lo avevo conosciuto appunto come allenatore della Bonalaccia durante il mio primo anno dei  mio lavoro all'Elba per Elbasport.com. Lunghe chiaccherate settimanali, gli innovativi servizi sui convocati al Venerdi sera, tutte le partite vissute insieme, il vicendevole "amore e tifo" per la Fiorentina che ci vedeva uniti fianco a fianco al Bar Marik a vedere la Viola in Tv .

Credo di poter dire che la nostra fosse stata un "amicizia al primo sguardo, ci apprezzavamo vicendevolmente, quasi interscambiandoci dalle cose del "Teseo Tesei" a quel che accadeva a Firenze al Franchi intervallate dal commentare le cose a Campo.

Poi il suo abbandono al calcio con la conseguente chiusura della Bonalaccia; troppo il suo impegno per stare dietro al "Riva del Sole" il "Montecristo" il Villa Cristina".

Ci si incontrava di rado, il sabato, la Domenica per guardare insieme la "nostra squadra del cuore" la Fiorentina.

Si candidò in Comune alle scorse elezioni prendendo il massimo delle preferenze della lista perdente "Nuovo Progetto per Campo".

Avrebbe voluto occuparsi dello sport paesano ...per Me sarebbe stato un "punto di congiunzione importantissimo". 

Poi come un "fulmine a ciel sereno" la brutta notizia di quello che inizialmente sembrava un "guaio da niente": controlli, poi parlarne quasi ad "esorcizzare" il problema.

Ma il "malaccio" era li in agguato. Lo avevo perso di vista, ma mai pensavo di non poterlo vedere mai più; le notizie filtravano "col contagocce".

Prima il ricovero al "Cisanello" poi il rientro all'Elba forse  sperando  che il peggio fosse passato .

Niente; da li a pochi giorni tutto divenne in una "salita tremenda" causando il nuovo rientro a Cisanello per poi vedersi  ricoverato al "Santa Chiara". Dicevo tra me e me..non sapendo effettivamente le sue reali condizioni..al "Santa Chiara " gli risolveranno il problema..

Ma da li purtroppo la "discesa verso il baratro" fù  davvero repentina, troppo veloce drammaticamente..senza freni.

Fino alla "curva finale" di quella mattina in cui piombò a Marina di Campo la "feral-tragica-tristissima" notizia.

HO PERSO, ABBIAMO PERSO  UN AMICONE, UNA PERSONA SQUISITA CHE MI ACCOLSE AL MEGLIO DANDOMI TANTE SENSAZIONI POSITIVE.

CIAO WALTER TI PORTERO' PER SEMPRE NEL CUORE .

Da questa pagina che rimarrà in cima alla mia rubrica per un "pezzo"vadano  alla  famiglia, alla moglie Simona, alle due ragazze Rebecca e Rachele un bacio  un abbraccio grande così...che non finirà mai.

Si unì  al mio pensiero anche tutta la Campese Calcio che per bocca del Presidente Marco Petrocchi e di tutta la Dirigenza aggiunsero:" Ne ricordiamo  le grandi doti umane e sportive. Una perdita "totale..globale", che peserà tremendamente su tutta Marina di Campo; speriamo che nel prossimo Consiglio Comunale tutti i componenti vogliano ricordarlo all'unisono vista anche la grande voglia che Walter aveva avuto nello scegliere di buttarsi in Politica appunto per cercare di occuparsi tra l'altro anche del nostro sport paesano nonchè di tutti i nostri piccoli e grandi problemi; anche da parte nostra vada alla Famiglia un grandissimo abbraccio.E così per fortuna andò. Al Campo "Teseo Tesei" rimane fisso  un piccolo striscione ricordando Walter.

Stefano Ballerini e Marco Petrocchi

 

 

 

Login