Portoferraio
Capoliveri
Marciana
Campo nell'Elba
Porto Azzurro
Rio nell'Elba
Rio Marina
Marciana Marina

Rally

Rallye: una grande notizia: il prossimo Rallye Elba torna ad essere Campionato Italiano Rallye 2018

Il Rallye Elba entra nel

 

Campionato Italiano Rally 2018

Dopo anni di attesa, una delle gare di rally più amate ed

apprezzate al mondo

torna nella massima collocazione di validità nazionale, da

anni attesa da tutto il settore delle corse su strada. 

Si svolgerà il 26 e 27 maggio 2018 e sarà la quarta prova

delle otto in calendario.

 

Livorno, 07 novembre 2017 –  Soddisfazione, gioia, orgoglio. All’Automobile Club Livorno, l’atmosfera in questi giorni è davvero di grande festa. La Giunta Sportiva dell'Automobile Club d'Italia, nella sua riunione del 2 novembre, decidendo le titolazioni 2018 delle varie serie dell'automobilismo sportivo nazionale, ha decretato che il Rallye Elba 2018 - previsto per il 25-27 maggio 2018 - è stato promosso tra le otto gare valevoli per il Campionato Italiano Rally.

 

Era un’assenza, quella del Rallye Elba dal Campionato Italiano Rally, che durava dal 1993 e dopo la rinascita come una semplice ronde nel 2007 per merito dell’impegno di Aci Livorno Sport - che ha il mandato da ACI Livorno di gestire lo sport in terra labronica - e grazie anche all’intera comunità elbana, in pochi anni ha saputo scalare la vetta a piccoli e significativi passi. Nei due anni addietro la gara si è fregiata della titolazione tricolore “WRC”, ancora prima ha fato parte della serie IRCup, certamente opifici importanti per oliare tutti i meccanismi umani, economici e territoriali e preparare l’evento al grande ritorno nella massima serie tricolore.

 

Il Rallye Elba rappresenta un patrimonio storico-sportivo che non è proprio della sola Italia, ma anche di un respiro internazionale. Sono poche, infatti, le gare italiane che all’estero sono conosciute come un “must”, come un appuntamento irrinunciabile tanto per chi corre quanto per gli addetti ai lavori che soprattutto anche per gli appassionati di rally. Uno di questi è appunto il Rally Isola d’Elba. Proprio gli appassionati di motorsport, appena appresa la notizia, hanno espresso consensi di gioia, soprattutto sul web e mediante le più conosciute piattaforme di aggregazione sociale. Già questo è un segnale che il 2018, per il Rallye Elba sarà un sicuro successo come pochi.

 

A seguito della decisione della Giunta Sportiva ACI, i vertici di ACI Livorno ed ACI Livorno Sport hanno commentato così la notizia:

 

Marco Fiorillo, il vice presidente dell’Automobile Club Livorno, con delega allo sport:

“Come Direttore di Gara e responsabile delle attività sportive dell’Aci Livorno, vorrei ripercorrere brevemente la strada che abbiamo fatto  per arrivare al Campionato assoluto e al Campionato Europeo autostorichedopo i fasti degli anni ‘70-‘80 ACI LIVORNO  decise  di non  organizzare più la gara in quanto l’allora CSAI, ci tolse il titolo italiano ed europeo per questioni “politiche”.Dopo anni bui e di rapporti difficili con la Federazione, grazie agli amici di Porto Azzurro ed all’Amministrazione di questo comune siamo ripartiti con l’ACI Livorno sport da una ronde,  siamo saliti su una scala molto stretta facendo la giusta gavetta e rodando il motore a dovere, dopo essere passati anche per il Campionato IRC.La Commissione, dopo la dovuta ispezione Federale, ci chiese di entrare nel programma federale del tricolore WRC ed oggi eccoci qua, sull’attico delle manifestazioni italiane. Una sfida che ci emoziona, ma anche una consapevolezza di essere pronti".

 

Luciano Fiori, il presidente di ACI Livorno Sport:

“Un grande traguardo, una grande soddisfazione e motivo di orgoglio! Un orgoglio che deve essere dell’intera Isola d’Elba, di tutto lo sport italiano, di ognuno che ama i rallies! Non stiamo comunque soltanto a festeggiare, abbiamo già incontrato tutte le istituzioni locali le quali hanno confermato il loro massimo sostegno, hanno capito che il 2018 sarà un anno importante per lo sport elbano, un anno che torna a segnare davvero la storia dei rallies. Abbiamo anche avviato contratti con possibili partner dell’evento, stiamo lavorando davvero senza soste per dare il giusto risalto e la dignità che merita alla gara. Un grazie alla Federazione, che ha creduto nelle nostre forze e nelle possibilità di poter far tornare il Rallye Elba al massimo livello nazionale, lo sforzo è stato davvero di tutti. Sull’isola c’è grande entusiasmo, cercheremo di lavorare tutti insieme, con il grande ed appassionato apporto di Elio Niccolai, affinché il ritorno che tutti auspicavamo sia l’inizio di nuove pagine di storia sportiva!”.

 

Ecco il calendario del Campionato Italiano Rally 2018:

 

25 marzo 41° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio
15 aprile 65° Rally di Sanremo
6 maggio 102^ Targa Florio
27 maggio 51° Rally Elba
1 luglio 46° Rally San Marino
22 luglio Rally Roma Capitale
23 settembre 25° Rally Adriatico coeff. 1,5
14 ottobre 36° Rally Due Valli coeff. 1,5

Rallye: le ultimissime sull'Edizione 2017 del 21-22-23 Settembre

                   

XXIX Rallye Elba Storico-Trofeo Locman

 

La gara, in calendario dal 21 al 23 settembre, anche per quest’anno va proponendo un percorso

che arriva dalla tradizione con l’aggiunta di alcune varianti rispetto alla passata edizione.

 

In programma anche la “regolarità sport”, irrinunciabile appuntamento per gli esperti della disciplina.

 

Sono dieci, le Prove Speciali previste, di un tracciato studiato per l’agonismo ed allo stesso tempo concepito

per far vivere al meglio l’isola ai concorrenti e per non essere troppo invasivo nel territorio.

 

Iscrizioni aperte dal 10 agosto, con chiusura il 9 settembre.

 

Scorrono veloci, i giorni che separano dal veder prendere il via al XXIX Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy, programmato 21, 22 e 23 settembre, la sua costante collocazione da anni nel periodo post-vacanziero, perfetta a favorire l'allunga­mento della stagione turistica sull'isola più grande dell'arcipelago toscano.

                                                

Sarà il settimo appuntamento del Campionato Europeo Rally Storici ed il penultimo del Campionato Italiano, ed oltre a queste validità ufficiali vi sarà la “Regolarità Sport”, oltre ad un esclusivo Raduno Porsche, il Trofeo A112 Abarth, il Trofeo Michelin ed il Memory Fornaca.

 

L’evento è già nella sua fase “calda”, le iscrizioni sono aperte dal 10 agosto scorso e chiuderanno, da regolamento, sabato 9 settembre.

 

IL PERCORSO ISPIRATO DALLA TRADIZIONE

Il classico, irrinunciabile, rendez-vous proposto da ACI Livorno Sport - organizzatore e promotore dell’evento su mandato di ACI Livorno - si appresta dunque a rinnovare il proprio matrimonio con lo sport presentandosi sulla scena italiana ed internazionale con una veste in parte rivista, ovviamente ispirata dalla tradizione di un evento che ogni anno conosce un’edizione unica.

 

Sono tracciati già noti, già ovviamente “battuti” nella lunga storia della competizione dell’isola, ma sono soprattutto strade emozionanti, esaltanti da correre, sempre come fosse la prima volta.

Eccole, nel dettaglio, per prove speciali:

 

Prova Speciale 1 – “DUE COLLI” (km. 12,290)

Passaggio teorico 1° concorrente: 21/9 ore 19.48

 

Nata dall’unione di due prove che hanno fatto la storia del rally, quelle che cavalcano il Colle Monumento e il Colle Reciso, si divide in più parti con altimetrie e fondi asfaltati variabili. La prima parte, che inizia in località Filetto per poi portarsi sulla provinciale “del Monumento”, è una strada in veloce ascesa fino alla vetta del colle stesso, che mette in risalto le potenze dei motori. Poi, la strada comincia a scendere su un buon asfalto fino alla frazione di Lacona. La Prova lascia poi la provinciale andando ad interessare un tratto di percorso nell’interno della stessa frazione in cui si delineano una prima parte veloce ed una seconda stretta ed impegnativa, con l’asfalto che si sporca leggermente.

La Prova per finire entra sulla via del Colle Reciso, con una ripida  ma velocissima salita prima dello scollinamento che precede la discesa finale, in un misto dal fondo a grande grip. Appena dopo lo scollinamento verrà creato un “pettine” per rallentare le vetture in un punto particolarmente veloce.

A parte i primi metri in Filetto e la fase di attraversamento di Lacona l’asfalto è buono.

 

 

 

Prova Speciale 2 - "INTERNATIONAL CAPOLIVERI" (KM. 4,900)

Passaggio teorico 1° concorrente: 21/9 ore 21.40

 

A seguito del  rinnovato interesse dell´Amministrazione Comunale di Capoliveri e visto il successo delle scorse edizioni, viene replicata per la sesta edizione consecutiva la PS cittadina di Capoliveri che dal 2010 fa vivere a piloti e spettatori forti emozioni, che solo il rombo dei motori  riescono a suscitare.

La novità per l’edizione 2017 è che la Prova Speciale partirà davanti alla sede del Comune di Capoliveri, dopodiché attraverserà come di consueto il centro storico, sfiorando la piazza principale, percorrendo le anguste vie del paese e costringendo i concorrenti a bruschi saliscendi e curve cieche non prive di insidie al bordo della strada dove il minimo errore di guida  può costare chiaro per il prosieguo della gara.

La prova speciale, estremamente tecnica e con un elevato grado di difficoltà, è la più corta del Rally con i suoi 4,90 km e quella con la velocità media di percorrenza più bassa. Il tratto urbano non consente alcuna tregua agli equipaggi a causa del continuo succedersi di curve e ad aggravare la fatica, il fondo variamente sconnesso o soggetto a variazioni di inclinazione, il tutto in notturna per aumentare il grado di spettacolarità dell´evento.

 

Prova Speciale 3 "DUE MARI" (km. 22,520)
Passaggio teorico 1° concorrente: 22/9 ore 09.22

Prova Speciale 5 "BUONCONSIGLIO- SAN PIERO " (km. 18,090)
Passaggio teorico 1° concorrente: 22/9 ore 13.11

 

Le due Prove hanno in comune i primi 4 km. circa, in località Buonconsiglio e la Strada del Monte Perone, 10 km. circa di intense emozioni per chi li affronterà a bordo di una vettura da gara. Il percorso è molto selettivo e complesso, salite e discese, fondo che cambia di continuo, serie di tornanti in discesa molto impegnativi, c’è veramente di tutto. Si parte dalla località di Crocetta, poco sopra il livello del mare, su una strada insidiosa per la carreggiata ridotta, non molto tortuosa se si eccettuano un paio di curve veramente impegnative. Le Prove al bivio Lavacchio si dividono: la “Due Mari” percorre la strada della Civillina, tratto impegnativo con allunghi e bruschi rallentamenti, mentre la “Buonconsiglio-San Piero”, invece attraversa l’abitato di Poggio. Il pubblico è atteso numeroso presso il curvone di “Publius”, nel centro del paese. Le due prove a questo punto si reincontrano entrando sulla strada Provinciale del “Monte Perone“, salendo fino ai 630 metri circa di altitudine, in un tratto molto lento e insidioso per il fondo spesso sporco di fogliame  tra curve e tornanti in una carreggiata ridotta in mezzo ad  una fitta vegetazione. Dopo lo scollo la Prova scende repentina impegnando  i driver con un misto veloce iniziale che lascia il posto ad una serie di tornantini stretti che porteranno le vetture ad affrontare il bivio dell’Accolta, altra posizione che sembra fatta apposta per accogliere il folto pubblico. Qui le due prove si separano nuovamente affrontando percorsi distinti, e mentre la PS 6 attraversa prima l’abitato di Sant’Ilario per poi terminare in un tratto di strada con sei tornanti finali spettacolari, la PS 9 termina in una discesa, più lineare, ma anche questa con qualche curva spettacolare e con un bel panorama sulla costa sud dell’isola, verso l’abitato di San Piero. In entrambi i casi la discesa concentra oltre 500 metri di dislivello in pochi km.

 

Prova Speciale 4 - "PARATA-FALCONAIA" (KM. 14,99)
Passaggio teorico 1° concorrente: 22/9 ore 11.12

Prova Speciale 6 - "PARATA" (KM. 9,82)
Passaggio teorico 1° concorrente: 22/9 ore 15.01

Prova Speciale 7 - "CAVO-VOLTERRAIO " (KM. 26,62)
Passaggio teorico 1° concorrente: 23/9 ore 9.18

Prova Speciale 9 - "VOLTERRAIO" (KM. 5,79)
Passaggio teorico 1° concorrente: 23/9 ore 12.11

 

La Cavo-Volterraio (PS 7), resa possibile grazie alla collaborazione delle amministrazioni locali, con i  suoi 26 km. ed oltre è la prova più lunga del Rally Elba. La PS 4 e la PS 6 partono nello stesso punto e quindi condividono la parte iniziale. La PS 9 condivide invece l’ultimo tratto.

La Prova comincia da Cavo su un percorso impegnativo, non troppo veloce ma con un fondo che cambia spesso fino ad arrivare al punto conosciuto come l’Inversione”, e si immette sulla mitica strada della Falconaia percorrendo la quale i piloti affrontano una spettacolare serie di tornanti prima in salita, arrivando a circa 320 metri di altitudine, e poi in discesa alternati da piccoli rettilinei e dal fondo con grande grip, con un dislivello di circa 290 metri in poco più di 4 km. di discesa, per poi entrare in Bagnaia. Attraversato l’abitato, la Prova si ricongiunge a quella “del Volterraio” (PS 9), test molto spettacolare nonché impegnativo per la carreggiata stretta e le numerose curve. La prima parte risulta completamente in salita e piuttosto impegnativa: i piloti si troveranno di fronte numerose curve ma tutte abbastanza ampie, con traiettorie pulite, per proseguire in uno degli scorci più affascinanti di tutto il rally, quello che conduce le vetture in un vero e proprio “canyon”, tratto di strada che attraversando due pareti ripidissime lascia qualche brivido anche a chi lo percorre in gara ormai da molti anni prima di scollinare verso Rio Elba in una discesa, “tosta” al punto giusto per gli impianti frenanti.

La Cavo-Volterraio si propone come una Prova Speciale potenzialmente massacrante per vetture e piloti che la affronteranno. I punti di interesse sono molteplici, primi tra tutti l’Inversione di Rio Elba, i tornanti della Falconaia e il canyon del Volterraio, ma ad ogni modo il pubblico avrà davvero una vasta scelta di punti dove potersi godere lo spettacolo.

E’ la prova dove il "manico" fa la differenza.

 

Prova Speciale 8-10 - "LACONA" (KM. 9,490)

Passaggio teorico 1° concorrente: 23/9 ore 10.33-12.54

 

La “Lacona” ha in comune con la “Due Colli” il tratto all’interno della località da cui prende il nome la Prova fino all’arrivo in località Casa del Duca, attraversando la Prova del Colle Reciso. Di differente ha i primi 4 km. circa, con la partenza da Norsi, tratto di gara che viene effettuata su una strada senza particolari dislivelli altimetrici, con una serie continua di curve abbastanza lente che spezzano il ritmo essendo molto diverse anche come fondo, fino ad arrivare poi appunto alla frazione di Lacona con una chicane naturale sul bivio.

 

Le dieci Prove Speciali saranno ben 136,900 chilometri competitivi, vale a dire il 33,47% dell’intera distanza che ne misura 446,580.

 

 

IL CUORE DELLA GARA ANCORA A CAPOLIVERI

Forte dell’ampio consenso ottenuto dal 2011, da quando cioè la logistica generale passò a Capoliveri, ACI Livorno Sport ha disegnato l’edizione 2017 pronta a consolidare l’elevata qualità offerta nelle edizioni passate.

 

Come consuetudine è un evento che è stato pensato per l’intera isola, come proprio del territorio ma soprattutto “per il territorio”, del quale favorisce l’immagine, la comunicazione ed anche la ricaduta economica con il turismo emozionale, quello portato sull’Isola dall’evento stesso.

 

Tanto per dare l’esempio più immediato, lo scorso anno ben tredici furono le nazioni rappresentate dagli equipaggi in gara ed oltre 8000 unità circa il movimento registrato dei presenti con vari ruoli all'evento lo scorso anno.

 

Nulla di modificato, rispetto alle quattro edizioni precedenti, per quanto riguarda la logistica del Rallye: il Quartier Generale della manifestazione è confermato, a Capoliveri, presso le funzionali ed esclusive strutture dell’Hotel Elba International, location esclusiva che sovrasta il Golfo di Porto Azzurro, dove saranno organizzate la Direzione di Gara, la Segreteria e la Sala Stampa.

Un look rinnovato, dunque, ma non troppo, che sarà sicuramente apprezzato da chi correrà, il quale avrà davanti a sé un Rallye pronto a trasmettergli quelle sensazioni vibranti che solo una competizione sulle strade elbane è possibile “sentire”.

 

IL PROGRAMMA DI GARA

Si partirà nella serata di giovedì 21 settembre:  dalle ore 19,00 i concorrenti scenderanno dalla pedana di partenza pista in Piazza Matteotti a Capoliveri ed andranno immediatamente a  misurarsi con due prove speciali, sulla “Due Colli” (di Km. 12,290) ed a “Capoliveri” (Km. 7,800), nel classico circuito dentro l’abitato.  Poi, i concorrenti entreranno nel riordinamento notturno a partire dalle ore 22,0.

 

La seconda giornata di gara, venerdì 22 settembre,  che ripartirà  alle ore 08,30, prevede altre quattro prove speciali, con finale di giornata alle 16,00, sempre a Capoliveri.

 

L’indomani, sabato 23 settembre il gran finale, con ulteriori quattro tratti cronometrati: le sfide avvieranno alle 08,30 e la bandiera a scacchi, sempre a Capoliveri, sventolerà a partire dalle ore 14,00.

 

Gli orari di ogni fine tappa sono stati studiati anche per questa edizione al fine di far vivere sempre più ai concorrenti l’isola d’Elba e le sue bellezze, unendo in modo concreto sport e turismo, sfruttando le piacevoli  - ed ancora lunghe - giornate settembrine.

                             

 

I PARTNER, INSIEME ALLA GARA CON PASSIONE

Locman Italy, Moby/Toremar, Co­mune di Capoliveri, Comune di Marciana, Comune di Rio nell’Elba, Comune di Porto Azzurro, Comune di Rio nell’Elba, Comune di Rio Marina, Comune di Portoferraio, Comune di Campo nell’Elba, Comune di Marciana Marina,  Eni,  Bardahl,  Gigoni, Uliveto, Conad Gruppo Nocentini, Ac­qua dell'Elba, Sales, Sara assicurazioni, Bulky Soft, Autoparts Srl, Banca Cras, 3° Barontini, Hotel Elba International ed ovviamente l'Au­tomobile Club Li­vorno, anche per l'edizione 2017 della gara saranno al fianco                     dell'or­ganizzazione con­fermando la loro forte passione per lo sport dell'au­tomobile ed in modo particolare per il Rallye storico all'Iso­la d'Elba.

 

L’edizione 2016 della gara venne vinta da “Pedro”-Baldaccini, con una Lancia Rally 037.

 

www.rallyelbastorico.net

 

Aci Livorno Sport ASD

Via Verdi 32  - 57126 Livorno

tel. 0039 (0) 586 898435

fax 0039 (0)586 205937

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

FACEBOOK  www.facebook.com/RallyeElba

TWITTER    https://twitter.com/RallyeElba

 

 

UFFICIO STAMPA

Alessandro Bugelli
studio MGTCOMUNICAZIONE

Rallye: la 29° Edizione svela i suoi "segreti"

             

Il XXIX Rallye Elba Storico-Trofeo

 

Locman Italy

 

svela i suoi caratteri

 

La gara, in calendario dal 21 al 23 settembre, vera e propria  identità per l’intera isola, anche per quest’anno avrà la massima titolazione europea ed italiana della specialità,  proponendo un percorso che arriva dalla tradizione con l’aggiunta di alcune varianti rispetto alla passata edizione.

 

In programma anche la “regolarità sport”, irrinunciabile appuntamento per gli esperti della disciplina.

 

Il percorso, viene proposto con 10 Prove Speciali, studiato per l’agonismo, concepito

per far vivere al meglio l’isola ai concorrenti e per non essere troppo invasivo nel territorio e con la normale vita quotidiana.