Portoferraio
Capoliveri
Marciana
Campo nell'Elba
Porto Azzurro
Rio nell'Elba
Rio Marina
Marciana Marina

Cronaca Elba

A Rio Marina Gran Befana 2024..

Riceviamo da Rio  Marina

TUTTO PRONTO PER IL 6 GENNAIO UNA GRANDE DIVERTENTE "SUPER" BEFANA 2024

Cronaca: a Marina di Campo escavo del porto: la sabbia depositata sull'arenile; carotaggio preventivo, gli esami, la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. ??????

A Marina di Campo effettuato l'escavo del Porto, con una ruspa; la sabbia depositata sull'arenile ..

MA IL CAROTAGGIO PREVENTIVO, LE ANALISI..LA PUBBLICAZIONE SULLA GAZZETTA UFFICIALE (DAI 60 ai 90 GIORNI) PRIMA DELL'INIZIO DEI LAVORI... ????

La sabbia del porto "evidentemente pericolosa perchè ovviamente carica di idrocarburi, metalli pesanti, petrolio"secondo Noi senza tutti i controlli preventivi NON POTREBBE MAI E POI MAI ESSERE DEPOSITATA SULL'ARENILE  DOVE SI STENDERANNO I NOSTRI OSPITI TURISTI PONENDOLI GRAVEMENTE A RISCHIO.

Chiediamo che le Forze dell'Ordine intervengano a controllare..

NOI INVESTIGHEREMO INDAGHEREMO......

Ma i sommozzatori hanno effettuato le ricognizioni per la messa in sicurezza dell'area del Club del Mare non effettuate l'estate scorsa CHE CI /MI IMPEDIRONO DI METTERE LA MIA/LE NOSTRE BARCHE IN ACQUA, perche se il Comune /Ufficio Demanio da me visitato, avrebbero causato disagio ai bagnanti  ?????? !!!!!!!

Attendiamo una risposta chiara chiarificatrice dall'Ufficio Demanio, Ufficio Tecnico...Sindaco Montauti.

Cronaca: Operazione Mare Sicuro


Direzione Marittima/Capitaneria di porto Livorno

TITOLO:
Termina l’estate e con essa l’operazione “MARE SICURO 2023”
Il bilancio della Direzione Marittima di Livorno.

Le alte temperature e le belle giornate di sole hanno di fatto prolungato l’estate e le attività balneari. Tanti sono stati, infatti, cittadini e turisti che anche nello scorso week-end hanno scelto di trascorrere la giornata al mare per il proprio relax.
L’Estate, si sa, rappresenta il momento di massima fruizione di spiagge e mare da parte della collettività ed il personale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, guidato dall’Ammiraglio Ispettore Capo Nicola CARLONE, è chiamato ad assolvere il delicato compito di supervisore discreto, ma sempre attento, per garantire lo svolgimento sereno e sicuro delle attività balneari e marittime.
Tempo di bilanci, allora, al termine della stagione balneare, per la Direzione Marittima della Toscana il cui impegno a salvaguardia della vita umana in mare anche quest’anno è stato testimoniato dagli innumerevoli interventi di soccorso effettuati, molti dei quali resi necessari da condotte pericolose o imprudenti poste in essere da bagnanti, subacquei e diportisti, purtroppo anche in violazione delle più elementari norme di sicurezza.
L’operazione “MARE SICURO 2023”, attuata da giugno a settembre, ha visto ulteriormente implementata la presenza delle donne e degli uomini della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera lungo tutte le coste della Regione Toscana, con particolare attenzione ai siti considerati “sensibili” a causa della maggior affluenza turistico – balneare.
Nel dettaglio, lungo tutti gli oltre 600 Km di costa della regione (isole comprese), dove insistono 26 uffici periferici del Corpo, sono stati giornalmente impiegati in media circa 100 militari, con 40 unità navali, presidi ulteriormente rafforzati nei fine settimana e nei momenti più affollati della stagione estiva, con il compito di vigilare sull’ordinata e sicura fruizione di spiagge e mare.
In tal senso sottolinea il Direttore Marittimo, l’Ammiraglio Angora, “mi piace ricordare alcuni episodi in cui l’immediato intervento della Guardia Costiera ha scongiurato il peggio; mi riferisco, ad esempio, al soccorso prestato a circa 7 miglia a sud dell’isola di Gorgona, dove sono state tratte in salvo 9 persone strappate dalle fiamme dell’imbarcazione sulla quale viaggiavano o al salvataggio di una famigliola, a circa 12 miglia dal porto di Cecina, a bordo della propria unità che imbarcava pericolosamente acqua e che la professionalità e il coraggio di un membro dell’equipaggio della motovedetta giunta in loro soccorso ne ha evitato l’affondamento.


Episodi che evidenziano come la rapidità d’intervento legata alla professionalità e preparazione del personale sia stata fondamentale per poter garantire una efficiente risposta alle situazioni emergenziali.
Non solo aspetti legati alla sicurezza, ma anche tanta attenzione all’ambiente e costante presidio di quelle zone di mare di maggior pregio naturalistico, con le tante missioni compiute dalle motovedette in tutta l’area del “Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano” e nell’area marina protetta delle “Secche della Meloria”, che hanno fatto raggiungere importanti risultati sotto il profilo della conservazione e della tutela ambientale.
“Prevenzione, rapidità d’intervento e tutela dell’ambiente, sono state le parole chiave con le quali abbiamo condotto quest’anno l’operazione mare sicuro, per garantire un uso del mare, in tutte le sue forme, attento e responsabile”, queste le parole con cui il Direttore Marittimo della Toscana sintetizza lo spirito di questa campagna 2023.
Ed i risultati appaiono senz’altro soddisfacenti, con oltre 30.000 controlli che hanno portato ad elevare 1141 verbali di illecito amministrativo e 37 notizie di reato alle competenti Autorità Giudiziarie. Molto confortanti anche i numeri sugli interventi di soccorso effettuati, che hanno consentito di soccorrere o assistere 64 unità e salvare ben 172 persone.
Numeri di assoluto rilievo che avvalorano lo sforzo profuso e la grande attenzione della Guardia Costiera della Toscana per la sicurezza dei bagnanti, dei diportisti e più in generale delle attività marittime, con un occhio sempre vigile alla tutela del prezioso patrimonio naturalistico marino-costiero della nostra Regione.
E proprio in ottica di sostenibilità, merita essere citata l’attività di supporto offerta da tutta la Direzione Marittima della Toscana al progetto “Il viaggio dei due mari”, iniziativa che ha visto la navigazione di due tecnici qualificati FICK (Federazione Italiana Canoa Kayak) lungo tutta la costa della Toscana continentale, e che ha visto gli uomini della Guardia Costiera garantire la sicurezza durante navigazione dei due kayakers e intervenire ai momenti di incontro organizzati durante le soste con lo scopo di promuovere percorsi di educazione e promozione della sicurezza in mare, della sostenibilità e del rispetto delle risorse eco-sistemiche marino/costiere.

Livorno, 02 ottobre 2023

Di seguito un link dal quale è possibile scaricare un contributo d’immagini:
soccorsi Guardia Costiera Mare Sicuro 2023

Segui la Guardia Costiera anche su Twitter, Facebook, Instagram e Youtube
   

Ecco come gli autisti dei camioncini dei rifiuti Esa lasciano i punti raccolta ....

A Marina di Campo Esa ci fa questo bel servizietto...

ECCO COME GLI AUTISTI DEI CAMIONCINI DELL' ESA  LASCIANO QUESTA SPORCIZIA IMMONDA...

Basterebbe avere a bordo un contenitore per gli eventuali"scarti" non a norma e portarli via...invece .. FATE DAVVERO SENSO..

La prossima volta lo fermo e chiamo i Carabinieri..Sto già cercando i Vigili urbani...