Portoferraio
Capoliveri
Marciana
Campo nell'Elba
Porto Azzurro
Rio nell'Elba
Rio Marina
Marciana Marina

Cronaca Elba

EBANI ATTENZIONE ATTENZIONE: dal 10 Gennaio potrebbero istituire il Super Green Pass per arrivare e partire all'Elba ...BISOGNA DENUNCIARE DRAGHI, SPERANZA LAMORGESE IL CTS E L'ISS PER SEQUESTRO DI PERSONA

Cronaca toscana /elbana....

 

DAL 10 GENNAIO "POTREBBE...POTREBBE" ESSERE ISTITUITO IL SUPER GREEN PASS PER ANDARE/TORNARE DALL' ELBA; SI CONFIGUREREBBE UN SEQUESTRO DI PERSONA PER MIGLIAIA DI ELBANI

Finora basta il tampone; ma se venisse istituita questa VERGOGNOSA IMPOSIZIONE L'ISOLA RISCHIEREBBE IL COLLASSO: MANCHEREBBERO RIFORNIMENTI, APPROVIGIONAMENTI, SAREBBE BLOCCATO L'INDOTTO SCOLASTICO /studentesco, SI BLOCCHEREBBERO I CAMPIONATI SPORTIVI, IL TURISMO CROLLEREBBE. SAREBBE UN MAXI SEQUESTRO DI PERSONE CIRCA 30.000.

di Stefano Ballerini

 

Marina di Campo (Li)- Allora parrebbe proprio chedal giorno 10 Gennaio prossimo possa essere istituito il "vergognoso, traditore, lurido, anticostituzionale, Super Green  pass per partire o arrivare all'Elba; me lo hanno "confermato" in biglietteria Toremar /Moby stamattina; Finora per andare e venire bastava il tampone negativo; se fosse realmente vero sarebbe un maxi sequestro di persona di circa 30.000 elbani .

Si potrebbe seguire,trovando un Tribunale o la Procura di Livorno la strada seguita prima dal Tribunale di Pisa che il 14 Luglio scorso decise che lo Stato Emergenziale vigente in Italia è ANTICOSTITUZIONALE E ANDAVA SOSPESO ALLORA.. POI LA CORTE COSTITUZIONALE CHE AVEVA DECISO CHE LO STATO EMERGENZIALE DI FATTO ANTICOSTITUZIONALE DOPO I PRIMI 180 GIORNI ANDREBBE SOSPESO IL 31 DICEMBRE..???

PERO' E' DI QUESTE ORE LA BELLA NOTIZIA CHE IL TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA HA EMESSO UN AVVISO DI GARANZIA ALL'INDEGNISSIMO GIUSEPPE CONTE PER SEQUESTRO DI PERSONA COL SUO LOCK DOWN CHE BLOCCO' IN CASA TUTTI GLI ITALIANI.

CONTE CHE ERA STATO CONVOCATO IN TRIBUNALE A TRENTO IL 17 NOVEMBRE DEL 2020 SOMMERSO DA UN MILIONE DI DENUNCE DOVE IL GIP VOLEVA CONTESTARGLI:

1) ALTRO TRADIMENTO DELLA COSTITUZIONE

2) FALSO

3) PROCURATO ALLARME

per aver scritto decine di DPCM bollati di anticostituzionalità dal 1°

Conte il 15 Novembre chiese che l'interrogatorio fosse spostato a Roma e di li finito "per adesso morto e sepolto" in qualche cassetto...fno però a questa "fausta notizia " del avviso di garanzia delle ultime ore.

Ho immediatamente scritto all'Avvocato Edoardo Polacco affinche'si faccia qualcosa di eclatante immediatamente.

Il maxi sequestro di persona bloccherebbe come accennato rifornimenti, l' approvigionamento, l'indotto scolastco/studentesco,  i campionati sportivi, IL TURISMO  PER UN ISOLA CHE VIVE DI TURISMO !!!!

Andrebbero in crisi tutti; anche io che scrivo ho una attività turistica all'Elba che ne risentirebbe, già cominciano a contattarci i clienti chiedendoci notizie e  spiegazioni.

Chiedo a tutti coloro che hanno a cuore l'Elba do correre dai Carabinieri a denunciare il Governo: Draghi, Lamorgese, Speranza il CTS L'ISS PER SEQUESTRO DI PERSONA

Ovviamente vi terrò informati

TANTI AUGURI

STEFANO BALLERINI

 

Un anno di controlli sulla filiera ittica


Direzione Marittima di Livorno Attività di controllo

TITOLO: ATTIVITA’ DI CONTROLLO SULLA FILIERA ITTICA – Operazione ‘ATLANTIDE’. primi risultati dell’attività svolta dalla Guardia Costiera, in concomitanza delle festività, a tutela del consumatore e dell’intera filiera ittica.

Anche quest’anno resta alta la domanda di prodotti ittici, soprattutto con l’approssimarsi delle festività natalizie. Per questo motivo la Guardia Costiera, in linea con gli obiettivi del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, ha confermato il proprio impegno finalizzato, da un lato, a tutelare le scelte del consumatore finale, dall’altro, a contrastare il sovrasfruttamento illecito delle risorse marine.

L’operazione complessa “Atlantide” - dall’inizio di dicembre e fino al termine delle festività - vede ogni giorno impegnati 2mila donne e uomini della Guardia Costiera in una serie di mirati controlli lungo l’intera filiera ittica.Il dispositivo operativo messo in campo per l’attività, coordinata a livello nazionale dal Centro Nazionale di Controllo Pesca del Comando Generale della Guardia Costiera di Roma, e articolato a livello territoriale sui Centri di Controllo Area Pesca delle 15 Direzioni Marittime regionali, ha permesso di registrare, ad oggi: 6862 verifiche che hanno portato all’accertamento di 385 violazioni con 600.000 euro circa di sanzioni e al sequestro di 170 tonnellate di prodotto ittico sequestrato.

I primi risultati sono stati condivisi nella giornata di ieri in una conferenza stampa tenutasi presso la Sala Cavour del Mipaaf, alla presenza del Sottosegretario di Stato con delega alla pesca marittima e all’acquacoltura, Sen. Francesco Battistoni e dell’Ammiraglio Ispettore Nunzio Martello, Capo Reparto Personale del Comando Generale.

Le attività si sono concentrate in mare, con controlli finalizzati al contrasto alla pesca illegale, ma anche a terra sulle grandi piattaforme logistiche di distribuzione, ove peraltro principalmente viene accentrato il prodotto proveniente dall’estero; presso i punti di ingresso dello stesso nel territorio italiano come porti e aeroporti, a cui si sono aggiunti controlli su strada e lungo le autostrade. Attività, quest’ultime, incentrate a verificare la genuinità dei prodotti, la loro rispondenza ai requisiti di qualità e tracciabilità, in modo che siano garantite tutte le informazioni necessarie ad attestarne la provenienza lecita ed il sicuro consumo umano.

I numeri dell’operazione che si concluderà il 31 dicembre sono destinati ad aumentare e si inseriscono nello sforzo complessivo posto in essere dalla Guardia Costiera in materia di controllo pesca nell’anno 2021, che ha fatto registrare circa 6 milioni di euro di sanzioni comminate, dalle quali è scaturito il sequestro di oltre 378 tonnellate di prodotto irregolare che sarebbe potuto giungere sulle tavole degli italiani.

Anche nell’ambito della Direzione Marittima della Toscana, guidata dal Contrammiraglio Gaetano ANGORA, molte sono state le attività poste in essere e che hanno portato ad accertare numerose violazioni: 7 tonnellate di prodotti ittici sequestrati, 42.000 euro di sanzioni irrogate e 2 attrezzi da pesca sottoposti a sequestro, questi in sintesi i risultati sinora raggiunti.
L’operazione a livello regionale ha visto coinvolto il personale delle Capitanerie di Porto di Livorno, Portoferraio, Viareggio e Marina di Carrara nonché degli Uffici Circondariali Marittimi di Porto Santo Stefano e Piombino per un totale di 70 militari impegnati quotidianamente.
Tra le molte attività di controllo sono risultate particolarmente significative quelle svolte nell’entroterra toscano dove, in un deposito all’ingrosso gestito da cittadini cinesi, sono stati rinvenuti oltre 6.000 kg di prodotti ittici scaduti pronti per essere messi in commercio. La merce, sottoposta a sequestro, è stata destinata allo smaltimento.
Il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Piombino nella notte tra il 21 ed il 22 dicembre ha scoperto e sanzionato due pescatori subacquei intenti in attività di pesca ricreativa notturna, trovati in possesso di 5.000 esemplari di ricci di mare (la normativa consente la pesca giornaliera massima di 50 esemplari).
Di altrettanto rilievo le attività svolte dai militari della Guardia Costiera di Livorno e Piombino in sinergia con il personale sanitario del Dipartimento di Prevenzione e Sicurezza Alimentare, che hanno portato alla chiusura di un ristorante di Piombino e di un minimarket in provincia di Firenze, a causa delle gravi carenze igienico sanitarie riscontrate che configuravano un pericolo per la salute pubblica.
Inoltre in mare le motovedette della Guardia Costiera hanno sequestrato due reti da posta per la pesca professionale risultate non conformi alla normativa nazionale ed europea.
L’intensa attività, iniziata all’inizio del mese di dicembre, proseguirà durante tutte le festività natalizie.
Livorno, 21 dicembre 2021

Cronaca: a Portoferraio chiuso un 3° locale...!!!.

CRONACA: 3° CHIUSURA DI UN LOCALE A PORTOFERRAIO

GUARDIA COSITERA PORTOFERRAIO: CHIUSO NEL GIRO DI UN MESE IL TERZO RISTORANTE


Nella giornata di ieri la Guardia Costiera, in collaborazione con il Dipartimento di sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria dell’ASL Toscana Nord-Ovest/zona Elba, ha eseguito un’attività di accertamento posta a tutela della salute dei consumatori, chiudendo un altro esercizio di ristorazione operante nel Comune di Portoferraio.
Nel corso delle attività di verifica nei locali utilizzati dal gestore per la preparazione e la somministrazione di alimenti ai clienti, sono state rilevate consistenti quantità di cibo prive dei requisiti obbligatori sulle corrette informazioni da fornire al consumatore finale nonché, nelle celle frigo e nei congelatori, alimenti scaduti.
Considerate le numerose inadempienze perpetrate dal gestore è stato emesso a suo carico un provvedimento di chiusura temporanea e sospensione dell’esercizio commerciale.
Il titolare del ristorante è stato altresì sanzionato per le irregolarità riscontrate con sanzioni amministrative che variano dai 700 € ai 4000 €.
Anche in questa circostanza tutti gli alimenti non idonei per il consumo umano (cibi scaduti o privi di delle informazioni minime obbligatorie di etichettatura e tracciabilità) dovranno essere distrutti prima della riapertura  dell’attività di ristorazione.
Le attività di verifica della Guardia Costiera continueranno, anche via mare, nel corso di tutte le festività natalizie.

Portoferraio, 17 dicembre 2021.

Esercitazione della Capitaneria di Porto a Portoferraio


ISOLA D'ELBA, SVERSAMENTO DI IDROCARBURI IN PORTO PER ESERCITAZIONE ANTINQUINAMENTO.

Il 15 dicembre scorso la Capitaneria di Porto di Portoferraio ha coordinato un’esercitazione complessa antinquinamento e antincendio, denominata “Pollex”, simulando a bordo della Motonave “Lampomare Tre”, ormeggiata nel porto di Portoferraio, un principio di incendio e la conseguente fuoriuscita di circa 100 litri di olio combustibile negli specchi acquei portuali.
Nel contesto di tale scenario, oltre ai militari della Guardia costiera sono intervenuti per le attività di spegnimento dell’incendio i mezzi dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Livorno, nonché la locale Corporazione dei Piloti ed il Gruppo ormeggiatori che hanno provveduto rispettivamente a deviare il traffico dei traghetti di linea e al posizionamento delle panne galleggianti di contenimento.
È stato inoltre coinvolto il mezzo disinquinante denominato “Marzocco” del Consorzio Castalia, società convenzionata con il Ministero della Transizione Ecologica, proveniente dal porto di Piombino che ha proceduto alla bonifica dell’area interessata dallo sversamento con l’ausilio di uno specifico strumento (cfr. skimmer).
Nel complesso l’esercitazione ha dato ottimi risultati, confermando le capacità operative degli uomini e dei mezzi della Capitaneria di Porto di Portoferraio e rafforzando l’ottimo livello di cooperazione con i Servizi Portuali, i Vigili del Fuoco e gli altri soggetti coinvolti nello scenario emergenziale.

         
Portoferraio, 15 dicembre 2021.

Cronaca: brucia di nuovo vicino al Colle

 

È In corso dalle 11 di questa mattina, sabato 16 ottobre, un incendio boschivo all'isola d'Elba in località Castancoli (Campo nell'Elba), in una zona impervia e di difficile accesso, in pasato già interessata da roghi importanti. A darne notizia è la Regione Toscana attraverso il canale ToscanaNotizie: le fiamme, spinte dal vento, stanno interessando una vasta porzione di vegetazione a macchia mediterranea. A terra sono impegnate quattro squadre di volontariato antincendio e due direttori operazioni del sistema regionale antincendio.

Al lavoro anche i vigili del fuoco per rifornimento mezzi e a presidio di strutture civili che potrebbero essere interessate dall'incendio. In arrivo anche l'elicottero regionale per dare supporto nel contenimento delle fiamme. In corso di valutazione l'invio di ulteriori mezzi aerei e squadre di terra.

 

In perenne ricordo di..

Fabio Bardelloni 

Chiara Baglioni 

SALVATORE DI MERCURIO

JE SUIS CHARLIE

Avvisi

Lente Di Ingrandimento

CI HA LASCIATO FABIO BARDELLONI  ELBA 97 CALCIO A 5.

CIAO FABIO CI MANCHERAI..!!! TI PENSEREMO E RICORDEREMO SEMPRE GIOCANDO E VIVENDO GIORNI TREMENDI SENZA DI TE NEL TUO RICORDO PERENNE.

di Stefano Ballerini

Portoferraio- Martedi 1° Maggio ora di pranzo...doveva essere un giorno di festa dove alfine del pomeriggio ci si sarebbe dovuti ritrovare a San Giovanni per dare inizio alla "settimana decisiva" in casa Elba 97. Sabato era in programma ( era...)  gara 1 del Play Out tra Elba 97, la tua Elba 97 e Bergamo.

Invece caro Fabio tutta l'Elba sgomenta  apprende come una freccia al cuore che Te ci hai appena lasciati...!! Quella svolta a destra da Valle di Lazzaro verso Procchio dopo essere andato a trovare la tua fidanzatina. Piove, una pioggerellina uggiosa la prima da 20 giorni a questa parte; in sella alla sua moto "Motard 125 intraprendevi  una strada bagnata viscida "quasi saponata", un asfalto usurato, 13 chilometri da percorrere con attenzione massima...E invece una sbandata, un attimo di disattenzione ( le prime ipotesi al vaglio dei Carabinieri di Portoferraio), una caduta rovinosa, drammatica, "definitiva". Fabio Bardelloni ci lascia così in una maniera inaspettatamente drammatica. 17 anni speranza dello sport portoferraiese con la "sua/nostra Elba 97 Calcio a 5 nelle  cui fila da Allievo, quest'anno facendo autentici passi da gigante arriva a giocare in Serie B , conquistandosi al pari dell'amico Ivan Gatto, la convocazione nella Selezione Regionale Allievi con "meta" verso l'inclusione nei 13 convocati finali per il Torneo delle Regioni che conquistavi  sorretto dallo sforzo di tutti Noi delegati ad accompagnarvi settimanalmente tra Montecatini Poggibonsi, Firenze, soffredo, ( con quell'infortunio all'alluce che poteva anche impedirti di vivere questa importante esperienza) ma guadagnandosi la stima dei tecnici della Selezione. Era appena tornato da Perugia dove aveva disputato le 3 partite segnando anche un gol con i 2 realizzati da Ivan Gatto.

Adesso a 5 giorni dalla prima delle 2 partite che da sole varrebbero una stagione intera, questa immane tragedia, che pone ovviamente tutto in secondo piano; Fabione mi ero affezzionato a Te ed a Ivan; se non c'era l'appuntamento alla trasferta infrasettimanale, quasi ci stavo male, mi mancava "un qualcosa". Ti/vi avevo portato Io a Coverciano per salire sul Pullman per Perugia fiero assieme a tutta l'Elba 97 di avervi "caricato" ben 2 nostri tesserati.  E Voi ci avete dato dimostrazione di meritarvi quelle attenzioni: 2 gol di Ivan un gol tuo, si inutili alfine della classifica finale, ma importanti per il morale ed il blasone societario che delle 3 Api elbane: Avere 2 nostri ragazzi nella massima competizione nazionale Allievi vederli anche andare in gol, aveva significato tanto...tantissimo. Adesso però il "fato" ha appena tirato il "suo rigo fatale"; quella svolta a destra, quel rettilineo, questo schianto...e TE CI LASCI COSI' ATTONITI DISPERATI.

Fabio rimarrai sempre nei nostri ricordifaremo tutto nel tuo ricordo; siamo vicini ai tuoi Genitori a tua sorella alla tua fidanzatina. Se ci sarà da fare qualcosa Io ci sarò sempre.

Te dall'alto proteggici, guidaci, "dacci un segno"; Noi ti penseremo sempre.

Non vale però lasciarci così, in un 1° Maggio 2018 di festa tramutatasi in immane tragedia.

CIAO FABIONE TI RICORDO..TI RICORDIAMO COSI'... UN BACIO !!!!.

 

Cronaca. Marina di Campo  una mattina di Settembre fù colta alla...sprovvista...

 PER MARINA DI CAMPO UNA PERDITA  DRAMMATICA: IL 17 SETTEMBRE 2014 CI HA LASCIATO WALTER NARDINI !!

Il "Mio Amico" era ricoverato al Santa Chiara di Pisa; gli avevo chiesto da queste righe di riuscire a lottare proprio qualche giorno fa . Invece ....

Gli dedicherò tutto il mio lavoro non solo sportivo qui sull'Isola d'Elba .

   CIAOOOOO WALTER !!!

 

Login